Caricamento Eventi
Questo evento è passato.
Confine.
Fotografie di Andrea Vargiu a cura di Alice Volpatto.
Confine. è una raccolta di storie scattate e ascoltate, storie che si incontrano tutte in un solo punto, in una sola sottile linea immaginaria che separa i Noi dai Loro, sono storie di viaggi, di ferite, di sangue e di sorrisi. Uomini e donne che hanno imparato a rinunciare per iniziare a sperare, uomini e donne che non hanno confini.
VENTIMIGLIA – OULX
Ventimiglia e Oulx sono due realtà di riferimento per chi cerca di arrivare in Francia. Soltanto nel 2021 i respingimenti al confine italo-francese sono stati oltre 24mila e la militarizzazione crescente delle frontiere rende il passaggio sempre più difficile e pericoloso. Infatti, se non è lo Stato a garantire il passaggio in sicurezza, le strade alternative sono due: affidarsi ai passeur o percorrere vie che mettono a rischio l’ incolumità delle persone migranti.
Dall’inizio del 2022 in Val di Susa sono già due i migranti che hanno perso la vita cercando di attraversare la frontiera. Ullah Razwan, 15 anni, investito da un treno a Salbertrand, e Fathallah Balafhail, 31 anni, morto di stenti e di freddo al confine con Modane. Mentre a Ventimiglia ,il primo febbraio, è stato trovato il corpo carbonizzato di un migrante sopra il pantografo di un treno diretto a Mentone.
Il fenomeno migratorio in Italia viene spesso raccontato con dati approssimativi e usato per propaganda politica portando a dimenticare delle persone che intraprendono questi viaggi e di coloro che cercano di aiutarle: qui alcune delle loro storie.
Per Ullah, Fathallah e tutte le vittime dell’immigrazione.
La mostra fotografica è stata finanziata dalla Cooperativa Sociale Babel e dal Treno della Memoria.

Ingresso libero con tessera Arci

Torna in cima